giovedì 20 febbraio 2014

Il nuovo gruppo del dopo Cresima

Il nuovo gruppo del dopo cresima di Luca Leonardelli

Il gruppo dei tordelli si è trovato la prima volta al campo estivo del 2012 a Empoli dove i ragazzi ancora non cresimati hanno provato questa esperienza con i giovanissimi che li hanno accolti. Questo ha fatto si che a settembre quando ci siamo ritrovati per le prove dello spettacolo sulle canzoni della Walt Disney fossero presenti anche loro per alcune parti minori. Dopo il successo dello spettacolo fatto sabato 29 e domenica 30 settembre, durante le feste di San Francesco, sono cominciate le riunioni tutti i mercoledì dalle 19 e 15 con a seguire la cena. Le riunioni hanno preparato i ragazzi alla cresima che avrebbero fatto durante l’anno. Per inaugurare il 2013 abbiamo fatto il campo invernale dal 2 al 4 gennaio ad Assisi, tre giorni molto intensi  sulle orme di san Francesco e Santa Chiara di cui tutti ricorderemo la camminata per vedere la chiesa di San Damiano che specialmente nel ritorno sembrava non finire più, anche per il panorama dei campi tutti uguali, ma con nel mezzo molti scherzi e giochi che hanno allietato la passeggiata e divertito tutti. Tornati a Grosseto con i ragazzi ci siamo ritrovati subito il 6 per il presepe vivente e l’arrivo dei  re magi con i ragazzi che hanno personificato alcuni dei personaggi. Dopo un  mesetto di riunioni e cene fra momenti seri e giocosi arriva il 24 febbraio con la cresima in cui ho avuto l’onore di fare il padrino a Gianluca . Le riunioni sono continuate e per la domenica delle palme siamo finalmente arrivati alle sacre rappresentazioni dove i ragazzi  hanno dato una grossa mano. Dopo Pasqua per festeggiare il nuovo pontefice il 3 Aprile siamo andati con tutta la parrocchia, 210 posti in pullman, all’udienza a Roma, dove i ragazzi hanno portato il loro entusiasmo a tutto il gruppo. Continuando le riunioni ad aprile c’è stata finalmente la scelta del nome che è ricaduta su “tordelli”. Continuando con  le riunioni in un lampo siamo arrivati al campo estivo, dal 29 luglio al 3 agosto,  dove al gruppo si sono uniti anche i futuri cresimandi che l’anno dopo faranno la terza media.I frati di piombino ci hanno ospitato nella loro parrocchia, ci hanno messo a disposizione alcune stanze e un cortile con un grande spazio dove abbiamo montato una tenda in cui i ragazzi hanno dormito e svolto i giochi organizzati tutte le sere. I ragazzi dei due gruppi si sono molto uniti aiutandosi nelle faccende che ogni giorno dovevano fare, giocando e scherzando, ma del campo ricorderanno anche il risveglio muscolare ogni mattina diretto dagli animatori Riccardo Ongaro, Matteo Felicioni, Simone Baccetti. Una grande mano ce l’hanno anche data Teresa Menichetti, Mariangela Luschi e la viceparroca Rita. Durante il campo abbiamo cercato di affrontare diversi argomenti che poi approfondiremo durante l’anno. Di aneddoti del campo ce ne sarebbero a bizzeffe come tutte le scenette fatte l’ultima sera dai ragazzi come le fantastiche barzellette di Giacomino detto Cocciante o la filastrocca di Davide e tutte le altre esibizioni. Durante la settimana siamo anche andati all’acqua village dove fra scivoli e schizzi ci siamo tutti esibiti nell’acquagym, che ci ha divertito così tanto che abbiamo riorganizzato un’altra uscita allo stesso parco per il 27 di agosto. Nel mezzo i ragazzi ci hanno dato una mano per la festa di accoglienza a Padre Rodolfo, nuovo vescovo della diocesi. A questo punto l’estate è finita e si è  ripartiti con un bel gruppo di 50 ragazzi (fra prima superiore e terza media.Con l’aiuto dei giovanissimi si è messo in scena, il 13 ottobre, Peter Pan, con grande successo fra i bimbi e non solo, ma soprattutto grandi risate nelle prove dirette dal parroco Fra Stefano. Le riunioni quest’anno sono ricominciate subito dopo quest’evento e si sono svolte partendo da brani del vangelo e sviluppando gli argomenti con giochi e discussioni per farli capire meglio ai ragazzi.Il primo argomento che abbiamo affrontato è stato il sentirsi amati dalle persone vicine e da Dio e accoglierlo per riuscire ad amare a loro volta, introducendolo con il vangelo di Zaccheo. Inoltre al gruppo si sono uniti come animatori Greta Tamburelli  e Teresa Menichetti e la giovane coppia Sara Marcocci e Luca Corti. Anche quest’anno le occasioni per divertirci ci sono state, come la visione del “Signore degli anelli” e le altre serate passate insieme o il campo invernale dal 27 al 29 dicembre a Roma sulle orme dei  martiri fra momenti seri e gioiosi che caratterizzano sempre questo gruppo di giovani e terminato con grande entusiasmo in piazza San Pietro con l’angelus di Papa Francesco. Nemmeno il  tempo di rilassarsi un po’ e ragazzi erano già in parrocchia ad organizzare la festa di capodanno nelle stanze della parrocchia con musica e intrattenimento per loro e gli amici. Come tutti gli anni ecco arrivare l’epifania con il presepe vivente e i nostri ragazzi a fare i pastori in mezzo agli animali li presenti. Le riunioni con il nuovo argomento sono ricominciate la settimana seguente, introdotto dal  vangelo dell’annunciazione si è incominciato a parlare della corporeità. Momentaneamente però i ragazzi durante le riunioni si sono messi all’opera per confezionare dei ricordi che verranno portati durante le benedizioni delle case alle famiglie che accoglieranno questo dono. Sicuramente a molti questo potrà sembrare una lista di cose che abbiamo fatto ma ripensando a tutte queste esperienze mi  vengono in mente tante sensazione belle e ricordi divertenti che è difficile mettere su carta ma sicuramente devo ringraziare tutti i ragazzi, tutti gli animatori, Fra Stefano e tutti coloro che via via ci hanno aiutato con questo gruppo a vivere queste bellissime esperienze., Ci stiamo anche già organizzando per l’udienza  dal papa per far benedire i ricordi confezionati da loro in queste ultime settimane e per portare il gruppo a Lourdes a luglio.

Luca Leonardelli


Nessun commento:

Posta un commento

Invia il tuo commento